base


/ NovitÓ / Itinerari con mappe / Astronomia / Natura / Parole e ... piemontese / Contatti /


/ Home / Cielo da Torino /

cielo del mese

aprile 2022

testo di Ivonne Favro
 
      AVVENIMENTI

01 la notte finisce circa alle 4:29 e inizia alle 20:39; il Sole si trova nel cielo +24° e continua a salire
       più di 12 ore di luce e poco più di 11 ore di oscuritÓ


01   LUNA Nuova sopra l'eclittica
07   LUNA all'Apogeo
09   LUNA Primo Quarto
09 Luna 3° sotto Polluce dei Gemelli dopo il tramonto
16   LUNA Piena
19 Sole in Ariete
19   LUNA al Perigeo (è più vicina)
23   LUNA Ultimo Quarto
25 Luna sotto Saturno alle 5:00
26 Luna sotto Marte all'alba
27 triangolo con Luna Giove Venere, all'alba e difficile
29 e 30 Mercurio sotto e vicinissimo alla Pleiadi, a Est
30   LUNA Nuova sull'eclittica      eclissi non visibile dall'Italia
30 Giove a 5° di distanza da Venere con davanti Marte e Saturno, all'alba, difficile
pianeti
        immagine ottenuta con Stellarium
PIANETI

VENERE: in Capricorno poi in Acquario all'alba, difficile
MARTE: in Capricorno poi in Acquario all'alba, difficile
GIOVE: in Acquario, all'alba, difficile
SATURNO: in Capricorno, all'alba, difficile

satGiove

torna al top
COSTELLAZIONI del 5/4/2022 da Torino
Grafico ottenuto con il software "Galileo" di Ugo Bottari

Costellazioni al binocolo:

Corona Boreale a sinistra di Bootes, il bovaro. La costellazione è posta al numero 72 su 88 per grandezza ed è leggermente più piccola della Corona australe posta sotto il Sagittario. Piccola ma riconoscibile per la posizione delle sue stelle in semicerchio. Dentro al semicerchio esiste la stella variabile R che a volte scompare per lunghi periodi. Dato che è formata da carbonio, durante le eruzioni genera enormi nubi di grafite che nascondono la sua luminosità. Merita tentare di cercarla. Altra particolarità esiste con la stella T nella parte alta della costellazione. Non si riesce a vedere visto che ha la magnitudine di 10, ma nel 1866 e nel 1946 la sua luminosità è aumentata improvvisamente fino alla magnitudine 2.

Sestante posta sotto all Leone e sopra a Idra femmina creatura metÓ donna e metÓ serpe d'acqua. La costellazione si colloca al numero 47 su 88 per grandezza ed Ŕ lo strumento ottico per misurare l'altezza di un astro o la distanza angolare tra due punti della volta celste. Ha solo una stella visibile ad occhio nudo, alfa. Con il binocolo si può tentare di visualizzare NGC3115, la galassia lenticolare di taglio, per cui si osserverà, solo in condizioni super ottimali, un trattino luminoso simile ad un fuso da cui il soprannome "galassia fuso".

Vai a Orientarsi con le stelle, la premessa e poi ogni stagione.
Cerca un atlante stellare gratuito su internet.

mese primaverile dal Leone a Boote (Bovaro): 10 costellazioni sotto la coda dell'Orsa Maggiore.
Nel nostro emisfero riusciamo a vedere 52 costellazioni: 6 circumpolari e 46 stagionali
Nel mese vedremo, da Est a Ovest, le costellazioni dalla Vergine a Ariete e a fine mese da Bilancia a Toro.
Cercando verso Nord il Grande Carro dell'Orsa Maggiore lo si vedrà girare verso sinistra e posizionarsi sopra alla costellazione dell'Orsa minore.

Da tenere presente che ciò che vediamo nel cielo risale a molto tempo addietro e sempre in rapporto alla distanza dell'oggetto. La luce del sole ha un ritardo di soli 8 minuti, mentre alcune lontane galassie si presentano come erano all'epoca dei dinosauri e forse oggi non esistono più.

 
                               
cookie