home


Cima Sommeiller 3333m

[valle di Susa]

provTO


valsusa



Suddivisione Orografica Internazionale (SOIUSA)

I/A       4.III       B.6.b
Alpi Sud-occidentali


45° 07' 40" N
6° 51' 07" E
pano di Marco Bianco-foto e testo di Ivonne Favro
04/08/2017




GPS
dislivello cumulato 690m in circa 8 Km totali
dislivello

Gita al Sommeiller


 
Raggiungere Bardonecchia e percorrere il vallone di Rochemolles fino oltre il rifugio Scarfiotti e proseguendo andare anche oltre il Pian dei Morti. Questo vallone ha una corona di monti spettacolare. Raggiungendo il Pian dei Frati, posteggiare sul bordo della sterrata, proprio al terzo tornante che salirebbe ai 3000 metri del colle Sommellier. Noi prendiamo il sentiero che passa per il passo dei Furneaux, a 3159m, e poi dietro alla cima omonima, 3206m, raggiungendo la meta.
Tocca tutte le foto, in molte leggerai i nomi

ecco la sterrata con il posto macchina al pian dei Frati
il laghetto con il riflesso di cima Furneaux

la nostra meta, toccala, avrai lo zoom
una volta c'erano le bandierine stile Tibet ondeggianti nel vento
sotto:
la placca di neve, il passo sett.le e il rif.Galambra

                                 
guardando alle spalle
laghetto a cuore
Monviso evanescente nella foschia, dista 54,5km
corvi
la cima  







   la scritta
sulla vetta la Madonnina
    da Gabriel
i particolari
il forte su monte Jafferau 2820m
sotto: gli ultimi tornanti del colle, il 9 luglio in occasione del raduno motociclistico annuale
    da Luca
La grande Motte 3653m dista 31,5km
colle Sommeiller 3000m con laghetto, è stato tolto il ricovero
scendendo, ecco la diga di Rochemolles
quasi vuoto il lago,
forse per manutenzione o per siccità di questo particolare anno
I raduni avvengono ogni anno nella seconda domenica del mese di luglio.

Il lago è stato realizzato per mezzo della diga, chiamata Green Energy Power, negli anni trenta onde fornire l'acqua alla centrale idroelettrica di Bardonecchia di proprietà delle ferrovie. Una condotta, con pendenza di soli 48 metri e una distanza di 5 km, porta l'acqua ai serbatoi "i bacini" in località Frejusa.
Una condotta forzata la fa scendere, con dislivello di 600m, alla centrale ora dell'ENEL e ubicata nel Borgonuovo di Bardonecchia.
Il lago è stato teatro, in alcuni anni, della Coppa del Mondo di “tuffi dalle grandi altezze”: 24 metri, ovvero l’altezza della diga.
Gli atleti scendono alla velocità di 90 km/h e hanno bisogno di almeno 5 metri di acqua. Il corpo umano può sopportare due soli tuffi.
Concorrenti di 20 nazioni gareggiano in località particolari nel mondo, basta un’impalcatura da 24-27 metri. Nel 2018 la finale sarà in Puglia a settembre.
                                                                     


codice SOIUSA
  cima Sommeiller  I/A 4 .III B .6 .b            

gr parte/gr settore I/A             Alpi occidentali / Sud  
sezione   4           Alpi Cozie settentrionali  
sottosezione     .III         Alpi del Moncenisio  
supergruppo       B       Catena Bernauda-Pierre Menue-Ambin (catena montuosa)  
gruppo         .6     gruppo d'Ambin (monte)  
sottogruppo           .b   sottogruppo Sommeiller-Vallonetto (particolare)  

 
  ritorna al top