home


Rifugio Rey - anello lungo

[Valsusa]




                                   


Suddivisione Orografica Internazionale (SOIUSA)

I/A       4.III       A.1.a
Alpi Sud-occidentali
Alpi Cozie del Monginevro

45 01' 38" N
  6 45' 22" E
Foto e testo di Ivonne Favro
1/06/2012

dislivello 693m, cumulato 846m in circa 11 km totali


al rifugio Rey

 
Raggiungere, in Valsusa, la frazione Beaulard prima di Bardonecchia. Da qui, molti sentieri conducono al rifugio Rey e noi abbiamo scelto questo lungo anello che si svolge tra i boschi. Raggiunto Chateau Beaulard si prosegue sulla sterrata fino ad incontrare il bivio segnalato per Cotolivier.
La parrocchiale dedicata a S. Bartolomeo è datata 1493 con il porticato del 1757, poi la fontana e infine la vista dei monti: dalla Croce di S Giuseppe alla guglia d'Arbour -clicca quest'ultima-

La sterrata fangosa allora camminiamo sul prato sotto i pini e i larici scoprendo la viola biflora e l'orchidea selvatica Ophrys ovata o Epipactis ovata detta Listera maggiore o Giglio verde.
Riconosco molte piante in fiore: Tarassaco, Narcisi, Fragoline di bosco, Ranuncoli Botton d'oro, mughetti selvatici, ma l'Anemone hepatica ha solo pi le foglie, ormai il fiore sfiorito da tempo.
Naturalmente, passando dal lariceto non vediamo il bivio segnalato sulla sterrata per il rifugio, ma sbuchiamo già sul sentiero giusto.
Ci sono anche la pianta del velenoso Colchico con il frutto tra le lunghe foglie e la delicata Primula farinosa
                         i monti a Nord: dallo Jafferau al Pramand                     -cliccala-




                                  il rifugio Rey
il sentiero vario, dalla sterrata al sottobosco erboso, con nessun passaggio difficile, ma gli attraversamenti dei rii non sono su passerelle o ponticelli.
            verso Nord-Est: in primo piano i vecchi impianti e poi l'Alta Valle di Susa con al centro, in lontananza, la visuale su Punta Cruvin e Rocca Patanua
verso Sud-Ovest:
la Clotesse con il Presepe, la Cima del Vallone e la Grand Hoche.

Il rifugio del CAI Guido Rey, di solito aperto in estate e ora anche in inverno, ha sempre organizzato periodi di vacanza-studio anche verso l'inglese, per i ragazzi, in collaborazione con varie organizzazioni.
Molte interessanti gite partono proprio da qui anche verso la Francia
Per scendere a Beaulard abbiamo scelto la prima parte della sterrata prendendo poi il sentiero diretto, segnalato, che arriva alla piazzetta sotto la chiesa.
codice SOIUSA

      rifugio Rey    I/A     4.III   A.1.a
gr parte/gr settore     I/A
sezione                                4
sottosezione                           .III
supergruppo                                  A
gruppo                                             .1
sottogruppo                                         .a


Alpi occidentali / Sud
Alpi Cozie
Alpi del Moncenisio
Gruppo Chaberton-Tabor-Galibier (catena montuosa)
Gruppo Chaberton (monte)
Sottogruppo Chaberton-Clotesse (particolare)