home


Monte Bercia 1733m

[valle del Chisone]

 

Suddivisione Orografica Internazionale (SOIUSA)

I/A       4.II       A 3/b
Alpi Sud-occidentali - A. Cozie del Monginevro
catena Bucie_GrQueyron_Orsiera



    45° 01' 06" N
    7° 08' 31" E
Foto e testo di Ivonne Favro

15/02/2007
 
dislivello 432m; cumulato 496m in 6,5 Km totali
                   


Gita al monte Bercia
 
Da Torino raggiungere la Val Chisone fino a Villaretto passando per Perosa Argentina.
Girare a destra per Gleisolle e Gran Faetto spingendosi fin quasi a Albournu. Poche zone dove fermare l'auto.
Il toponimo della valle significa Chiuso, lunga 35 chilometri circa è percorsa dalla statale 23, si trova tra le Alpi Graie e vanta 4 tremila con la punta Rognosa di Sestriere, 3280m, la più alta. E' consigliabile percorrere l'anello in senso orario, salendo da Ovest.

Raggiunto Prato del Colle, spostarsi verso destra sulla cima del monte; pur non essendo aperto a 360° offre ugualmente una bella visuale anche se tra gli alberi. Iniziando da Nord-Est avremo:
le case e il vicino Gran Clot di 2205m poi, sullo sfondo di destra nella depressione, ecco il colle la Roussa 2035m che aprirebbe la visuale sulla valle del Sangone.

Nella foto sotto si vede meglio il colle la Roussa intuendo il punto della cappella e, ancora pių a destra, la Curbasiri di 2214m.

Continuando, verso Sud-Est appaiono le Alpi Liguri che distano pių di 100Km 100Km e sono comprese tra Bocchetta d’Altare, al termine degli Appennini, e il colle di Tenda;
ecco poi le altre videate per comporre un panorama comprendente tutta la Valle del Chisone. Partendo esattamente da Sud con il Gran Truc a 14 km, al Becco dell’Aquila (7,5 km) per proseguire fino quasi a Nord; cliccale otterrai i nomi dei monti.

Clicca qui per l’ingrandimento della parte centrale della foto onde osservare meglio il Forte di Fenestrelle e la stele dell'Assietta posta sul monte a ricordo del generale francese che qui trovò la morte e perse la guerra nel 1747. Poco distante esiste un obelisco sormontato dall’aquila in bronzo (simbolo del Club Alpini Italiano) presente dal 1882 per ricordare la battaglia dove i piemontesi si incoraggiavano dicendo “bugia nen”, non ti muovere.

Con questo settore si conclude la visuale; per chiudere l'anello della gita il rientro č stato fatto scendendo verso Est e seguendo la strada sterrata.




codice SOIUSA


I/A          Alpi Sud-occidentali
4.II         A. Cozie del Monginevro
A 3/b      catena Bucie_Gr Queyron_Orsiera - gruppo Orsiera - costiera Orsiera_Rocciavrè