home



lac Lavoir 2286m

[valle Stretta - Francia]

valle  


             05/07/2019

   45°05'13" N    6°34'54" E


                Alpi Cozie

dislivello cumulato 600 m in circa 13,5 Km totali
           

Gita al lac Lavoir

 
 
Da Bardonecchia, al fondo della Valle di Susa, proseguire verso Sud-Ovest, girare poi alla diga sette fontane verso destra, in direzione Nord-Ovest, per la Valle Stretta ora completamente francese dopo i trattati di pace di Parigi del 1947 al termine del conflitto mondiale, quando non esisteva neppure la strada verso la Francia!

Salendo ancora si arriva ad un altopiano da cui s'innalza la parete dei militi: 400 metri di roccia verticale usata per "free climbing" e dove, nel 1985, si tenne la prima competizione internazionale di arrampicata sportiva.
Con l'auto è possibile proseguire fino alle Granges de la Vallée Etroite ma, nei due giorni dedicati al rito dell'apertura e della chiusura della cappella del Monte Thabor, è consentito proseguire in auto fino al Pian o Ponte della fonderia risparmiando un'ora di camminata.

Alle Granges a 1790m si trovano due rifugi: i Re Magi, francese, e il 3° Alpini restituito al Cai nel 1970.
Il Pian o Ponte della Fonderia, nome derivato dall'antica miniera di ferro Blanchet ora abbandonata, offre una bella vista sulla cascatella del ruscello formato dal Lavoir e dagli altri laghetti del pianoro sovrastante.

Si intravede anche, sulla sinistra, la Maison des chamois costruita per ospitare i minatori; ristrutturata ora ospita, nel periodo estivo, i giovani della parrocchia di Nichelino (TO).
Qui a sinistra si vede meglio.
Sullo sfondo, cominciando dal centro della foto, si vede le Petit Séru, poi le Roche del Serous e il Grand Séru. Tutti i monti della zona sono definiti "dolomiti della Valle Stretta" per lo loro conformazione, vedasi infatti la fascia detritica alle loro basi.
Difficile da credere ma è una mucca con il piccolo

Arrivati al pianoro sovrastante, lo sguardo comprende 180° del confine naturale delle Alpi Cozie.
              Clicca la foto per leggere i nomi

                               
A luglio 2019 molta neve ricopriva la zona sotto alla cappella del Mont Thabor, ma nel luglio 2015 la neve era molto scarsa. Vedi foto di destra.
Qualche particolare
marmottina chiara: l'inverno non darà noie
uno sguardo dal fondo del lago

... ma i guardiani dove sono?
      ..   prova a cliccare la foto
e questo è l'estuario del lago
Ritornando a casa, uno sguardo per ammirare le guglie della
Pointe de l'Efourant 2700m
con davanti la
Roche de l'Infernet che ha vicino
la Tête du Chien 2374m, in basso a Dx, ma non so intuirne la sagoma
un ultimo regalo,
                   " torna presto "