home


Fortino di Coazze 1684m

rifugio Fontana Mura 1726m

[val Sangone]







Suddivisione Orografica Internazionale (SOIUSA)

I/A       4.II       A.3.b
Alpi Sud-occidentali
Alpi Cozie del Monginevro

44° 01' 15" N
7° 11' 39" E
Foto e testo di Ivonne Favro
26/11/2017






dislivello cumulato 688m in circa 13 Km totali


Gita al Fortino

Raggiungere la Val Sangone, dopo Forno di Coazze posteggiarsi a Pian Neiretti lungo la strada. Proseguire a piedi su sterrata che a volte presenta asfalto. Poco dopo troviamo una fontana, da notare la scopa appesa all'albero, sembra in dotazione al luogo.
I piloni sono dedicati alla Madonna, il secondo in particolare, a Maria SS del Carmine.
Sulla sinistra di un tornante verso destra si trova l'oasi Leuja Scura con tavoli da pic-nic, laghetto e cascata: pozza scura a quota 1300m.

Da metà strada ecco alcuni particolari:
gli impianti dell'Aquila, clicca la foto per avere lo zoom.
e la cappella del colle La Roussa
 
 
                                 
Interessanti cartelli sulla fauna lungo tutto il percorso
poi l'alpeggio e l'altura del fortino vista da Nord
nella pianura, a 160 km di distanza, le Alpi Orobie
si lasciano ammirare. Si trovano a Nord di Bergamo e a Sud di Sondrio, tra i laghi di Como e d'Iseo
la basilica di Superga sulla collina di Torino con le tombe dei Savoia e le foto di tutti i papi
                 
Il fortino, quasi unico a forma di stella, chiamato forte di San Moritio, fu costruito all'inizio del 1600 da Carlo di Castellamonte per ordine di Carlo Emanuele I di Savoia, quasi al confine tra gli Stati dei Savoia e il Delfinato francese. Ebbe breve durata e fu distrutto nel 1630 durante la guerra di successione tra Francia e Spagna.

Il colle La Roussa perse importanza quando nel 1713 il confine venne spostato sullo spartiacque Dora-Durance. Clicca la foto, vedrai il fortino

Una cascata di ghiaccio
la fontana
il rifugio Fontana Mura fu, negli anni '90, ricostruito su un antico alpeggio. Viene raccontato che il re Vittorio Emanuele II trovò rifugio durante un temporale proprio in quel vecchio alpeggio.

Il rifugio fu danneggiato nel 2009 da una valanga ma fu ristrutturato nel 2011.
                                                     


codice SOIUSA
  Fortino di Coazze  I/A 4 .II A .3 .b            

gr parte/gr settore I/A             Alpi occidentali / Sud  
sezione   4           Alpi Cozie  
sottosezione     .II         Alpi del Monginevro  
supergruppo       A       catena Chaberton Tabor Galibier (catena montuosa)  
gruppo         .3     gruppo Orsiera (monte)  
sottogruppo           .b   costiera Orsiera.Rocciavrè (particolare)  

 
  ritorna al top