home
     


Eclissi parziale di Luna

16 luglio 2019

testo di Ivonne Favro - foto di Luca Bianco
 
Quando la Luna Piena si trova dietro alla Terra, ovvero in opposizione, ed ambedue sono allineate con il Sole, si verifica il fenomeno dell'eclissi. La Luna passa nel cono d'ombra che proviene dalla Terra e si oscura più o meno intensamente. Naturalmente esiste anche una zona di penombra che contorna il cono d'ombra vero e proprio. L'eclissi lunare si riesce a vedere da tutta la metà della Terra ove la Luna si trovi al di sopra dell'orizzonte. La Luna ha un ruolo fondamentale anche per le eclissi di Sole, in questo caso si troverà davanti alla Terra in allineamento con il Sole.
L'astronomo Theodor von Oppolzer (1841-1886) scrisse il "Canon der Finsternisse": una raccolta di tabelle con oltre 13.000 calcoli di eclissi (8.000 solari e 5.200 lunari) tra il 1207 a.C. e il 2161 d.C.
Nel XX secolo ci sono state 148 eclissi di Luna e 228 di Sole, intese tra totali e parziali.
Il 16/7/1969 partì l'Apollo 11 che allunò il 20, per puro caso l'universo, il 16/7 di 50 anni dopo, ci ha concesso lo spettacolo di una eclissi parziale lunare.
Fase avanzata dell'eclissi lunare ripresa dalla prima cintura di Torino.
Il fenomeno ha avuto inizio alle 20:45, la Luna è entrata nell'ombra circa alle 22:00 raggiungendo il massimo di occultamento verso le 23:30 con luminosità scesa al 65%
la conclusione è poi arrivata alle 2:15.


Quest'anno se ne sono verificate due, una totale a gennaio e quest'ultima parziale. Nel 2020 sarà solo di penombra poiché la Luna non riuscirà a entrare nelcono d'ombra, ma lo sfiorerà soltanto, nel 2021 le eclissi non saranno visibili dall'Italia per cui si dovrà attendere il 16 maggio 2022 per l'unica eclissi totale dell'anno visto che a novembre non sarà visibile da noi.
Qui di fianco la situazione del cielo alle 23:35
La Luna si trova nella costellazione del Sgr
il Sagittario ovvero il centauro con l'arco,
              ma anche l'asterismo della teiera
clicca la foto, leggerai i nomi
Eclissi o eclisse? Femminile o maschile?
Nei tempi antichi il termine è stato scritto in molti modi facendolo derivare dal latino o dal greco.
L'Accademia della Crusca preferisce dire "eclissi" come parola di genere femminile. Viene però messo in evidenza che non è errore parlare di eclisse. Ovviamente il plurale è eclissi.

Eclissi = temporaneo oscuramento, totale o parziale, di un astro dovuto all'interposizione di un corpo celeste.
Accademia della Crusca = istituzione italiana che raccoglie studiosi ed esperti di linguistica e filologia della lingua italiana.
Asterismo = gruppo di stelle riconoscibili per la particolare configurazione geometrica