base


/ NovitÓ / Itinerari con mappe / Astronomia / Natura / Parole e ... piemontese / Contatti /


/ Home / Cielo da Torino /

cielo del mese

marzo 2022

testo di Ivonne Favro
 
      AVVENIMENTI

01 la notte finisce circa alle 5:30 e inizia alle 19:54; il Sole si trova nel cielo +13° e continua a salire
       11 ore di luce e 13 ore di oscuritÓ

01 Venere e Marte verso Sud-Est prima dell'alba 5:30
02   LUNA Nuova so l'eclittica
08 Luna sotto le Pleiadi dopo il tramonto
10  LUNA Primo Quarto
11   LUNA all'Apogeo
12 Sole in Pesci
13 Luna vicino a Polluce dei Gemelli alle 4:00
15 Luna sopra Regolo per tutta la notte
18   LUNA Piena
20 Luna sopra Spica della Vergine alle 4:00 verso Sud
20 Equinozio di Primavera
22 Venere, Marte e Saturno verso Sud-Est prima dell'alba verso Sud-Est
23 Luna nei pressi di Antares dello Scorpione alle 4:00 verso Sud
24   LUNA al Perigeo (è più vicina)
25   LUNA Ultimo Quarto
28 Venere, Marte, Saturno con la Luna prima dell'alba verso Sud-Est
raggruppamento
        immagine ottenuta con Stellarium
PIANETI

VENERE: prima dell'alba in Sagittario e poi in Capricorno
MARTE: prima dell'alba, in Sagittario e poi in Capricorno
GIOVE: in Acquario, il 5 congiunzione con il Sole - Non visibile
SATURNO: in Capricorno, prima dell'alba, visibile solo verso fine mese

satGiove

torna al top
COSTELLAZIONI del 5/3/2022 da Torino
Grafico ottenuto con il software "Galileo" di Ugo Bottari

Costellazioni al binocolo:

Cane maggiore dominato da Sirio, la stella più brillante di tutto il cielo (-1,44) che nell'antichità veniva descritta rossa come il rame. La possibile spiegazione è da attribuire alla sua compagna che 2500 anni fa potrebbe essere stata gigante rossa. Costellazione posta al numero 43 su 88 per grandezza che si trova a sinistra della Lepre. A 4° sotto Sirio ammasso aperto M41 ricco di stelle colorate arancio, gialle e persino bluastre. Aristotele (325 a.C.) lo descrisse come nube misteriosa. Vale la pena provare a cercare non lontano da Delta, verso Nord-Est, gli ammassi NGC 2354 e 2362, sono difficili ma non impossibili. Una curiosità: Delta, di magnitudine 4, è considerata mutevole di luminosità visto che nel 1670 scomparve e non fu più osservabile per 23 anni.

Lepre posta sotto Orione. La costellazione si colloca al numero 51 su 88 per grandezza. Ha una stella doppia risolvibile con il binocolo, 3,6 e 6,3 separate da 97", gialla e arancio denominate gamma A e B. L'ammasso globulare M79, posto verso il basso, risulterebbe come una debole macchia luminosa.

Vai a Orientarsi con le stelle, la premessa e poi ogni stagione.
Cerca un atlante stellare gratuito su internet.

Ultimo mese invernale: da Toro a Cancro - 13 costellazioni sotto Camelopardalis (Giraffa) .
Nel nostro emisfero riusciamo a vedere 52 costellazioni: 6 circumpolari e 46 stagionali
Nel mese vedremo, da Est a Ovest, le costellazioni dalla Vergine alla Balena.
Cercando verso Nord il Grande Carro dell'Orsa Maggiore lo si vedrà sempre a destra della Stella Polare mentre inizia a girare, a testa in su e in senso antiorario.

Da tenere presente che ciò che vediamo nel cielo risale a molto tempo addietro e sempre in rapporto alla distanza dell'oggetto. La luce del sole ha un ritardo di soli 8 minuti, mentre alcune lontane galassie si presentano come erano all'epoca dei dinosauri e forse oggi non esistono più.

 
                               
cookie