base


/ NovitÓ / Itinerari con mappe / Astronomia / Natura / Parole e ... piemontese / Contatti /


/ Home / Cielo da Torino /

cielo del mese

ottobre 2021

testo di Ivonne Favro
 
      AVVENIMENTI

01 la notte finisce circa alle 4:50 e inizia alle 19:48; il Sole si trova nel cielo +20° e continua a scendere
        più di 11 ore di luce e più di 12 ore di oscuritÓ

06   LUNA Nuova sopra l'eclittica 12:05
08   LUNA al Perigeo (è più vicina) 18:28
09 Luna a 3° sopra Venere, le fa da segnaposto per vederla di giorno
13  LUNA Primo Quarto 4:25
14 Luna tra Giove e Saturno dopo il tramonto a Sud
20   LUNA Piena 15:57
23 Luna tra Aldebaran del Toro e le Pleiadi
24   LUNA all'Apogeo 22:44
28   LUNA Ultimo Quarto 16:30
28 Luna sotto Polluce dei Gemelli prima dell'alba
31 Sole in Bilancia

            
        immagine ottenuta con Stellarium
PIANETI

VENERE: in Bilancia, poi Scorpione e Ofiuco, ma non si vede, troppo bassa
MARTE: non si vede, l'8 è in congiunzione con il Sole
GIOVE: in Capricorno verso sud dopo il tramonto
SATURNO: in Capricorno verso sud dopo il tramonto

satGiove

torna al top
COSTELLAZIONI del 5/10/2021 da Torino
Grafico ottenuto con il software "Galileo" di Ugo Bottari

Costellazioni al binocolo:

Cassiopea è costellazione circumpolare e si può vedere ogni notte e per tutta la notte. A seconda della sua posizione nel cielo assume l'asterismo di W oppure di M ed è attraversata dalla Via Lattea. E' posta al numero 25 su 88 per grandezza, è molto interessante da osservare visto che contiene molti ammassi aperti. Nella zona verso Cefeo osserviamo M52 una macchia luminosa composta da numerose stelle. NGC457 ammasso sotto a Delta, composto da 2 stelle più brillanti e una coda di stelline più piccole, ma sopra, e verso Epsilon, si trova NGC663 composto da due coppie di stelle ben visibili e da molte altre che formano una nebbiolina. Nella zona verso Camelopardalis (giraffa) si trovano molti ammassi aperti: IC1848, NGC1027, Melotte 15, IC1805 tutti molto vicini e difficili da separare, ma meravigliosi da osservare insieme. Proprio sul confine di Perseo si trova Stock 2 grosso e diffuso ammasso stellare con un arco di stelline che scendono ad indicare lo splendido ammasso doppio di Perseo.


Perseo, si tova proprio sotto Cassiopea ed è posto al numero 24 su 88 per grandezza. Come asterismo Ŕ considerato un Pi greco, ed è attraversato dalla Via Lattea. Verso Cassiopea si trova il doppio ammasso di Perseo NGC884 più sparso e NGC869 più concentrato, sono segnalati dalle stelline che scendono da Stock 2 di Cassiopea. Intorno a Alfa è conosciuto l'ammasso Melotte 20, molto esteso. Due stelle sotto Alfa e compare Beta Algol (la stella del demonio) che è variabile ad eclisse; quando le due stelle sono affiancate si ha il massimo di luminosità mentre quando la stella più fredda eclissa quella calda si ha il minimo, l'eclisse principale dura sulle 10 ore. Può essere interessante osservare la zona intorno Algol (verso Andromeda) con M34, ha una ventina di stelle visibili anche se ne contiene un centinaio. Verso Lambda (a sinistra e in alto della costellazione) si possono osservare NGC1545 e NGC1528, poco più ricco, anche se non affascina quanto il doppio ammasso.


Vai a Orientarsi con le stelle, la premessa e poi ogni stagione.

Siamo in autunno: da Pegaso ad Ariete 10 costellazioni sotto Cassiopea.
Nel nostro emisfero riusciamo a vedere 52 costellazioni: 6 circumpolari e 46 stagionali
Nel mese vedremo, da Est a Ovest, le costellazioni da Toro a Sagittario, mentre a fine mese vedremo da Orione a Capricorno.
Cercando verso Nord il Grande Carro, dell'Orsa Maggiore, lo si vedrà sotto alla Stella Polare e si sposterà in senso antiorario, più verso Est, per fine mese.

Da tenere presente che ciò che vediamo nel cielo risale a molto tempo addietro e sempre in rapporto alla distanza dell'oggetto. La luce del sole ha un ritardo di soli 8 minuti, mentre alcune galassie si presentano come erano all'epoca dei dinosauri e forse oggi non esistono già più.

 
                               
cookie